Gentile cliente,
grazie per aver visitato questa pagina.
Come saprai la maggior parte delle confezioni possono essere riciclate solo conferendole nel corretto bidone della raccolta differenziata.
Questa azione è importante per proteggere l’ambiente in cui viviamo.
Per facilitarti in questo compito, sulle nostre confezioni potrai trovare i materiali con cui sono realizzate e di seguito una guida per un corretto smaltimento.

Di che materiale è fatta? Dove la butto?

Guarda la sigla indicata sulla confezione per identificare il tipo di materiale e ricordati che generalmente i seguenti materiali devono essere conferiti

 

In attesa che sia attivata la raccolta differenziata
del TESSUTO, fili e piccole parti tessili devono essere conferiti
nella raccolta indifferenziata.

Ricordati comunque di verificare le disposizioni locali poiché ogni sistema di raccolta dei rifiuti potrebbe presentare delle specifiche disposizioni sulla raccolta di alcune tipologie di materiale.

Per identificare correttamente le diverse componenti della confezione vedi la sezione Quali sono le diverse parti di una confezione?


Quali sono le diverse parti di una confezione?

Spesso è necessario utilizzare materiali differenti in una confezione per proteggere e presentare meglio il contenuto.
Ad esempio, una scatola di cartone può avere una finestra in plastica, contenere un vassoio in fibre di carta pressata e avere alcuni componenti sigillati in una busta di plastica.

È importante separare queste parti e gettarle nell’apposito contenitore di raccolta.
Nell’esempio sopra citato la parte di cartone e il vassoio in fibre di carta pressata va conferito nella CARTA mentre la finestra e la busta vanno conferite nella PLASTICA.
Le icone presenti sui nostri imballaggi ti aiuteranno a identificare ogni parte e la sigla posta a fianco il materiale con cui è realizzata (vai a sez. dove la butto)


Cosa significano questi loghi?

Spesso ti capiterà di incontrare sugli imballaggi i seguenti simboli. Vediamo assieme il loro significato.

 

TRIMAN
Il marchio “Triman” è il pittogramma introdotto dal Decreto Francese n° 2014-1577 e in vigore dal 1° gennaio 2015 per comunicare ai consumatori finali che il prodotto è riciclabile e quindi oggetto di raccolta differenziata.

 

 

PUNTO VERDE
Il Punto Verde è un logo utilizzato per individuare un particolare sistema per lo smaltimento degli imballaggi dei beni di consumo. Il Punto Verde individua chi si occupa della raccolta e dello smaltimento del rifiuto, mentre non specifica se il prodotto è riciclabile o se realizzato con materiale riciclato (vedi https://www.pro-e.org/)

 

CICLO DI MOBIUS
Indica la riciclabilità dell’imballaggio ai sensi della norma tecnica EN ISO 13430:2005. Quando all’esterno o all’interno del simbolo è presente una % essa indica la percentuale di materiale riciclato utilizzato.

 

FSC e PEFC
FSC (Forest Stewardship Council) e PEFC (Programme for Endorsement of Forest Certification schemes) sono sistemi di certificazione volontari ed indipendenti che hanno l’obiettivo di promuovere una gestione sostenibile del patrimonio forestale del pianeta. Si applicano al legno e ai suoi derivati (come carta e cartone). Per maggiori informazioni https://it.fsc.org/it-it e https://www.pefc.it/


Qualche suggerimento per una gestione responsabile

In quanto consumatori abbiamo la responsabilità di smaltire gli imballaggi nella maniera corretta.

Prima di smaltire la confezione pensa se la puoi riutilizzare ad esempio per riporvi altri prodotti. Oppure se hai un po’ di tempo e voglia di esprimere la tua creatività se puoi trasformarla in un nuovo oggetto utile.
Ecco qualche esempio di confezione riutilizzabile

Se possibile appiattisci gli imballaggi per facilitare lo stoccaggio e la raccolta

Se possibile rimuovi etichette e nastro adesivo in plastica dalle confezioni in cartone. Butta le etichette e i nastri adesivi rimossi nel contenitore dell’indifferenziato (la presenza di colla e residui cartacei impatterebbero infatti negativamente sul riciclo)